Vai direttamente ai contenuti

Home > News > 1000 MIGLIA AD ASCOLI E FERMO, ENTUSIASMO MALGRADO LA PIOGGIA

1000 MIGLIA AD ASCOLI E FERMO, ENTUSIASMO MALGRADO LA PIOGGIA

15.06.2023

Ascoli Piceno - Ieri durante la seconda tappa della 41^ Rievocazione della 1000 Miglia Cervia-Roma, le bellissime ed iconiche auto storiche della manifestazione bresciana hanno attraversato le Marche da nord a sud interessando anche il fermano e l’ascolano. Provenienti da Monte San Giusto la colorata carovana ha toccato Montegranaro per proseguire verso Fermo con spettacolare passaggio in Piazza del Popolo con il controllo timbro, fino a raggiungere anche la splendida Ascoli e le sue Piazza Arringo e Piazza del Popolo con il controllo orario per il Ferrari Tribute e sosta pranzo, ed il successivo controllo timbro per gli equipaggi delle auto storiche.

Malgrado la pioggia, il pubblico degli appassionati e dei curiosi ha assiepato i centri urbani attraversati, riconoscendo alcuni dei personaggi famosi presenti, come i diversi piloti ex F.1, Mass, Wendlinger, Schneider e soprattutto il belga Jacky Ickx su una splendida Mercedes 300SL "ala di gabbiano", oltre alla simpatica e frizzante attrice Giorgia Surina a bordo di una Fiat 1100-103 TCV spider.

Tante le personalitÓ presenti ai passaggi della carovana, compresi sindaci ed assessori e i dirigenti dell’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo, che si sono fortemente impegnati per assicurare al territorio questo passaggio assieme alle Amministrazioni locali.

Un passaggio che non Ŕ altro che uno spot pubblicitario ineguagliabile per la promozione turistica della nostra regione e di tutte le regioni attraversate, grazie alla diffusione planetaria dei media e della nazionalitÓ di 41 paesi di tutti i continenti, ulteriori preziosi testimonial delle nostre bellezze paesaggistiche ed architettoniche.

La storia dell’automobilismo della prima metÓ del secolo scorso, da corsa e non, la storia del design e del costume sono state rappresentate da iconici modelli ormai in pianta stabile in queste rievocazioni. Le Bugatti, le OM (casa vincitrice della prima edizione del 1927), le Alfa Romeo 6C e 8C, le Mercedes ante e dopoguerra, le prime Ferrari da corsa costruite dal Commendatore, Maserati, Osca, le vetture "barchetta" dei piccoli costruttori artigianali, la Lancia Aurelia B24 de "Il sorpasso", le prime Porsche, le Bmw, le Aston Martin, le Austin Healey, uno spettacolo di prima classe per tutti gli appassionati, ma anche per i giovanissimi e gli anziani che ricordano la corsa vera, disputata fino al 1957.

Assieme alle bellissime del Ferrari Tribute, tutta la produzione recente del Cavallino e le auto storiche, sono transitate anche 15 vetture elettriche della 1000 Miglia Green e una vettura a guida autonoma con a bordo Matteo Marzotto, una Maserati MC20 preparata dal Politecnico di Milano.

Le auto hanno poi proseguito per Roma, con la speranza di tutti di rivederle presto.

Presente ad Ascoli un corner per far conoscere ACI Storico, l’Associazione dell’Automobile Club d’Italia dedicato agli appassionati delle auto storiche, offrendo loro inziative e servizi.